Giuseppe Ungaretti, Girovago

GIUSEPPE UNGARETTI (Alessandria d’Egitto, 1888 – Milano, 1970)
GIROVAGO

In nessuna
parte
di terra
mi posso
accasare
Ad ogni
nuovo
clima
che incontro
mi trovo
languente
che una volta
già gli ero stato
assuefatto
E me ne stacco sempre
straniero
Nascendo
tornato da epoche troppo
vissute
Godere un solo
minuto di vita
iniziale
Cerco un paese
innocente.